Banca del
DNA

Il Servizio di Conservazione del DNA permette di custodire il personale patrimonio genetico per garantirne usi Legali o Diagnostici attuali e futuri oltre ad offrire una serie di indagini specifiche o poter consentire terapie geniche potendo modificare e correggere sequenze di DNA errate.

Da un punto di vista diagnostico è possibile individuare e studiare patologie ereditarie. E’ importante poter garantire la prevenzione  e la cura conoscendo la vera origine delle  patologie; l’Epigenetica sta lavorando per poter essere in grado di interpretare tutto il nostro codice genetico. Sovrapporre i profili genetici di due momenti della vita diversi, vuol dire capire come si è evoluta l'espressione dei nostri geni e individuare le cause di uno stato di ON/OFF dei geni.

Anche la frontiera farmacologica troverà nel DNA la possibilità di produrre farmaci personalizzati. Oggi  è possibile indurre determinati geni a generare proteine per la cura di alcune patologie, parallelamente la terapia genica sta facendo passi da gigante nel modificare difetti genetici e ripararne il danno, in particolare la tecnica di Editing del Genoma.

Da un punto di vista legale un eventuale riconoscimento o figli illegittimi potranno trovare immediato riscontro; chi lavora in corpi armati, chi mette a rischio la propria vita per aiutare gli altri, chi lavora in territori in guerra potranno garantire sempre il loro riconoscimento. Si avrà sempre a disposizione materiale genetico per il Test del DNA.

La custodia del DNA avviene presso il proprio domicilio, conservare in luogo asciutto e lontano da fonti di calore.

Il prelievo è semplice, bastano poche gocce di sangue prelevate dal polpastrello con pungidito automatico o dal sangue del Cordone Ombelicale.

dr Leonardo Prascina Via F. d'Aragona, 92/D - 76121 Barletta    Tel.: 0883 890553   Cell.: 366 399 3997

  • White Facebook Icon